Domenica 08 dicembre

Crescono del 24% gli immobili all’asta

Da un’analisi delle informazioni dei Tribunali italiani, emerge che nel primo semestre 2019 sono aumentati i lotti di immobili pubblicati in asta di una percentuale pari al 24% rispetto allo stesso periodo del 2018. La crescita degli immobili all’asta è iniziata nel 2015, e ha raggiunto quest’anno la crescita maggiore, infatti, rispetto a quella tra il 2017 e il 2018, che era stata del 4% è molto più rilevante.
Tre lotti su quattro sono finiti all’asta in seguito a pignoramento, i restanti in seguito a fallimenti o procedure concorsuali. Dal punto di vista del valore e della tipologia di immobile, si evidenziano due segmenti opposti. La percentuale maggiore, pari al 95% dei lotti è composto dagli immobili residenziali, con un valore medio intorno agli 86mila euro, che nel complesso valgono quasi 13 miliardi come base d’asta. Il rimanente 5% rappresenta da soli un valore simile, 12,9 miliardi, cioè una media di mezzo milione di euro ciascuno, composto in prevalenza da terreni o cespiti industriali derivanti da grandi fallimenti aziendali.

Distribuzione geografica in italia

Rimane invariata la distribuzione geografica delle esecuzioni: in cima alla classifica regionale troviamo la Lombardia con il numero maggiore di immobili all’asta (19,05%, 27.680 lotti), seguita da Sicilia (8,85% con 13.515 lotti), Emilia Romagna (8,53% con 13.026 lotti), Lazio (7,38% con 11.270 lotti) e Toscana (7% con 10.705 lotti).

Player finanziari e beni immobiliari all’asta

Anche tra i player finanziari e immobiliari, sale l’attenzione per il tema aste. Banche emergenti hanno comprato uno stock da 340 milioni di euro.

Richiedi informazioni

Compilando il presente form acconsento a ricevere le informazioni relative ai servizi che mi interessano ai sensi dell’Informativa Privacy
Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai fini del trattamento con finalità di marketing diretto
Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai fini del trattamento con finalità di profilazione
Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai fini del trattamento per la comunicazione a terzi con finalità di marketing diretto

Unicef: presentato il nuovo Rapporto sull’intervento umanitario 2019

Rendere più sicure le nostre abitazioni non è mai stato così facile

Inflazione, prezzi come una vera e propria montagna russa